Mateja Jandrić – Presidente

Sono nata a Rijeka (Croazia) ma vivo in Trentino dall’età di 13 anni; sono madre di tre figli e lavoro nel settore dell’artigianato. La mia passione principale, che è l’arte del tessere, è nata durante la seconda gravidanza: affascinata dal mondo delle fasce e dei supporti per i neonati ho iniziato a cercare di carpire ogni segreto delle produttrici di questi fantastici prodotti… Nella mia mente sono riaffiorati i ricordi dei momenti passati con mia nonna, mentre la guardavo filare la lana delle sue pecore! In quel momento ho deciso di dare una svolta alla mia vita e di dedicarmi a ciò che ha sempre affascinato molto: la filatura, la tinta naturale delle fibre, la tessitura, il macramè e, nel tempo libero, l’antica arte dell’uncinetto. Prima di decidere di dedicarmi a questo fantastico mondo, dopo aver intrapreso un percorso di studi ad indirizzo tecnico/commerciale, avevo sempre svolto delle mansioni nelle quali è fondamentale avere un buon rapporto con il pubblico; ciò mi ha permesso di sviluppare l’empatia e la capacità di ascoltare e consigliare. Ho sempre avuto un grande amore per i bambini e per tutto ciò che riguarda la gravidanza ed il post-nascita: nel 2017 ho frequentato il corso per diventare consulente alla pari in allattamento. Durante la mia terza gravidanza volevo fortemente coronare il sogno del parto in casa, e fortunatamente ho potuto realizzarlo grazie a Valentina e Luana, con le quali successivamente ho avuto l’onore di entrare a far parte del progetto “La Via di Casa”.

Luana Bellotti – Vicepresidente

Ostetrica dal 2009, moglie dal 2011, madre dal 2013 mi ritengo una donna appassionata. Amo ciò che faccio e ciò che faccio accresce ogni giorno il mio amore per la Vita. Fin dall’inizio di questo viaggio straordinario che è l’Associazione, ho contribuito come donna ed ostetrica alla creazione de La Via di Casa che spero possa diventare negli anni, un punto di riferimento sociale e culturale per un numero sempre maggiore di donne, bambini e famiglie. L’aver incontrato un logo fisico che fosse perfetto per i progetti che avevamo in mente, ha rappresentato per me, per noi, la conferma che quello fosse il momento giusto per “dare alla Luce” ciò che da tempo custodivamo nel cuore. Credo nella reale possibilità di poter raggiungere un equilibrato stile di vita che permetta una buona crescita personale globale e che coinvolga ogni aspetto del Sé: nel mio caso questo è stato possibile solo dopo un trasferimento in Trentino, l’apertura della Casa Maternità e la nascita del mio secondogenito. Ora mi sento una donna al centro della propria vita con tanta strada da fare per crescere e migliorare ma con la certezza di saper essere felice.